Servizio civile, tutte le novità dal Dipartimento. C'è anche il nuovo Piano triennale

Servizio civile, tutte le novità dal Dipartimento. C'è anche il nuovo Piano triennale

Servizio civile, tutte le novità dal Dipartimento. C'è anche il nuovo Piano triennale. Reso noto il nuovo “Piano triennale 2023-2025 per la programmazione del SCU”, che oltre a fornire il quadro di “contesto generale” e a illustrare il “quadro strategico” di riferimento degli indirizzi generali, ne indica la programmazione per il prossimo triennio.

Ucraina, Valerio Valenti è il nuovo Commissario delegato per i minori non accompagnati

Ucraina, Valerio Valenti è il nuovo Commissario delegato per i minori non accompagnati

Ucraina, Valerio Valenti è il nuovo Commissario delegato per i minori non accompagnati. La figura è nata a marzo per gestire l'accoglienza dei tanti minori provenienti dall'Ucraina, spesso senza i genitori. Il compito era stato affidato a Francesca Ferrandino, allora Capo Dipartimento per le Libertà civili e l’immigrazione. In quel ruolo, dal 9 gennaio, c'è Valenti che oggi assume quindi anche le vesti di commissario delegato

Osservatorio sugli stranieri: pubblicati i dati del 2021. E le "Statistiche in breve"

Osservatorio sugli stranieri: pubblicati i dati del 2021. E le "Statistiche in breve"

È stato pubblicato l’Osservatorio sugli stranieri con i dati relativi al 2021 (vedi Link: Statistiche in breve ). Gli stranieri vengono distinti tra non comunitari, se in possesso di regolare permesso di soggiorno, e comunitari, se nati in un paese dell’Unione europea. Nel 2021 il numero di stranieri rilevati da INPS è pari a 3.912.814, di cui 3.407.805 lavoratori (87,1%), 280.923 pensionati (7,2%) e 224.086 percettori di prestazioni a sostegno del reddito (5,7%).

Il lavoro migrante è insostenibile?

Il lavoro migrante è insostenibile?

Il lavoro migrante è insostenibile? La sociologa Laura Zanfrini riflette sulle condizioni dei lavoratori stranieri in Italia. E su cosa si potrebbe fare per migliorarle, anche grazie agli attori del secondo welfare. Per l'esperta della Fondazione ISMU i migranti hanno risentito dei processi di “precarizzazione e a-tipicizzazione” dei rapporti di impiego, ma “ci sono ampi margini per favorire legalità e lavoro di qualità”.